Seiko e l’ambiente

Seiko e l’ambiente

Questa è una verità generale: i consumatori di tutto il mondo sono sempre più preoccupati per le questioni ambientali ma, stranamente, la dimensione ecologica è stata finora quasi assente dal settore dell’orologeria, probabilmente perché i consumatori, a giusto titolo, non percepiscono gli orologi come una fonte importante di danni ambientali. Tuttavia, forse dovremmo ripensare la questione. Ogni anno, 1,7 miliardi di batterie di orologi vengono gettate via. È un bene? SEIKO pensa di no. E questo dato ci spinge verso un’orologeria alimentata da energia pulita e ci guida nel cercare soluzioni per risolvere questo problema.

In realtà, il mondo prende coscienza del fatto che c’è un problema e le cose stanno cambiando. Lo costatiamo con la crescente domanda di SEIKO Kinetic, l’unico orologio al mondo in grado di generare energia elettrica grazie al movimento di chi lo indossa. Lo constatiamo inoltre con la popolarità in forte espansione degli orologi meccanici nel segmento di prezzo medio-alto, e con la straordinaria accoglienza riservata alla collezione di orologi solari recentemente lanciata da SEIKO. Tutte queste tecnologie non richiedono alcun cambiamento della batteria e quindi non generano rifiuti.

SEIKO è orgogliosa delle sue prestazioni in campo ambientale e può vantarsi di essere la prima società orologiera ecologica, uno statuto che detiene non solo grazie ai suoi prodotti, ma anche in virtù dei suoi metodi di fabbricazione. Ma SEIKO sa che bisogna andare oltre. La società SEIKO è fiera delle sue politiche ambientali e ha l’intenzione di restare sempre un passo avanti in questo settore, come in quello dell’orologeria pura.

SEIKO E L’AMBIENTE: LA NOSTRA STORIA FINO AD OGGI

SEIKO WATCH CORPORATION è da sempre impegnata a ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività e prodotti e a migliorare l’ambiente in tutto il mondo :

1969

Dal 1969, SEIKO ha ridotto il consumo energetico dei propri orologi al quarzo del 70%.

1993

SEIKO è la prima società dell’industria orologiera a rimuovere i CFC dai suoi processi di fabbricazione.

1988

SEIKO presenta Kinetic, l’unico orologio al mondo in grado di generare energia elettrica grazie al movimento di chi l’indossa. Un modello senza batteria.

1999

SEIKO presenta Spring Drive, una tecnologia ecologica che offre una precisione di 1 secondo al giorno, ma senza batteria.

1999

SEIKO elimina il nichel dai propri orologi, conformemente alla direttiva dell’Unione europea in materia di nichel.

2000

Dal 2000, SEIKO pubblica ogni anno una relazione ambientale nell’ambito del suo “Rapporto RSI”. In questo rapporto, SEIKO Holdings Corporation rende chiari i progressi compiuti in materia di tutela dell’ambiente e stabilisce obiettivi annuali per le azioni future.

2005

Dal 2005, tutti i siti di produzione SEIKO sono certificati ISO 14001.

2006

Gli orologi elettronici SEIKO si conformano alla direttiva RoHS: il piombo delle saldature è stato eliminato dai nostri movimenti al quarzo. Numerosi altri produttori non sono riusciti a soddisfare le esigenze della direttiva EoHS dell’UE e sono stati costretti a chiedere esenzioni legali. Ancora oggi, alcuni di essi non riescono a rispettare questa importante norma europea.

2007

Nel mese di aprile SEIKO lancia la prima batteria di orologio senza mercurio. Nel giugno 2008 SEIKO diventa la prima società dell’industria orologiera a installare batterie a bottone senza mercurio in tutti i suoi orologi, impedendo in tal modo che centinaia di chilogrammi di questo metallo potenzialmente pericoloso si disperdano nell’ambiente.

2008

Nel mese di novembre, tutti gli orologi Seiko, compresi gli orologi meccanici, e tutti i pezzi dei bracciali si conformano alla direttiva RoHS. SEIKO rispetta tutte le direttive e le regolamentazioni ambientali dell’UE, comprese le direttive in materia di nichel, batterie, RoHS e RAEE.